Il gas del futuro.

Lo sviluppo crescente della componente di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili non prevedibili (in particolare eolico e solare fotovoltaico) è infatti fortemente limitato dalla mancanza di un sistema di accumulo energetico che consenta di dilazionare l’utilizzo di una grande quantità di energia prodotta ma non immediatamente impiegabile.

La produzione di gas naturale (metano) utilizzando l’energia prodotta da impianti di generazione da fonti rinnovabili consente di risolvere efficacemente i problemi relativi al controllo della potenza variabile, di fatto consentendo un’ulteriore crescita potenzialmente senza limiti di tali impianti produttivi. 

Da qui è iniziato, nel 2013, il progetto Gas4All.

Il processo cosiddetto di “metanazione” consiste nell’impiego di energia elettrica per la produzione di idrogeno da acqua per via elettrolitica e la ricombinazione dell’idrogeno così prodotto con anidride carbonica in un reattore per la produzione di metano tramite trasformazione chimica esotermica. Comportando l’assorbimento di anidride carbonica, il processo può essere integrato con altri processi produttivi industriali ad emissioni elevate; inoltre, il gas metano così generato è facilmente riutilizzabile e trasportabile grazie alla rete esistente e può essere impiegato per la produzione “programmabile” di energia elettrica, all’interno di un ciclo a emissioni zero.

 

Una scelta sostenibile.

L’attività di ricerca è condotta da Glayx Tech in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Civile e Industriale dell’Università di Pisa ed è finalizzata alla realizzazione di un sistema di metanazione per reazione chimica alimentato da un impianto solare e di un prototipo in piccola scala di un bio-reattore di metanazione. Entrambe le tecnologie costituiscono valide alternative, che possono integrarsi in un unico processo sfruttando il calore della reazione chimica esotermica per il riscaldamento dei batteri metanigeni. I prototipi realizzati sono scalabili e finalizzati a dimostrare la loro validità tecnico-economica: l’efficienza attesa è superiore al 40% ed i costi attuali e previsionali del metano e del kWh elettrico da fonte rinnovabile consentono di prevedere un interesse commerciale delle applicazioni ed il loro sviluppo su larga scala.

L'importanza strategica del progetto in termini di sostenibilità è notevole, se si considera che:

il metano ottenuto attraverso il processo di metanazione è da considerarsi ad impatto “zero” e contribuisce inoltre all’assorbimento di anidride carbonica dall’aria; si possono quindi prevedere formule incentivanti (sul modello americano della Carbon Tax) premianti per processi ad assorbimento di CO2;

il metano generato nel processo di sintesi chimica comporta ridotti costi di trasporto, in quanto la produzione può avvenire direttamente nelle aree di utilizzo; tale ipotesi è applicabile per tutti i campi applicativi previsti, dal trasporto pubblico alla mobilità privata, al riscaldamento industriale e domestico;

il metano costituisce un’efficace vettore di accumulo energetico ed il processo indicato è studiato per un impianto da fonte rinnovabile disconnesso dalla rete elettrica nazionale, e dalle relative problematiche stringenti legate alla variabilità del carico sostenibile nella distribuzione.

 

Volete saperne di più? Scriveteci a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Glayx S.r.l. - Viale R. Piaggio 32, 56025 Pontedera (PI) - VAT 01886460508 All rights reserved